Come forse avrete immaginato dai plurimi post dedicati alla zona, sono un’amante della Val d’Aosta e in particolare dell’area di Courmayeur, ove scappo appena consentito dal lavoro e dai vari impegni famigliari, e dove sono tornata recentemente per un romantico weekend nana-free.

Nonostante potessimo fare vita da fidanzatini senza il pensiero di prenotare a pranzo e a cena in locali babyfriendly, non mi sono scordata della mia mission e quindi ho valutato con occhio critico e mammesco anche i nuovi ristoranti che abbiamo testato.

Il primo di cui vi voglio parlare è la Baita Ermitage, che si trova in un frazione di Courmayeur, per raggiungere la quale bisogna salire con la macchina per una stradina nel bosco, d’atmosfera fiabesca: mi sentivo Biancaneve e aspettavo di veder sbucare dal ciglio della strada un capriolo, una volpe o qualche altro abitante della zona…il Principe Azzurro no, ce l’avevo già di fianco (che sviolinata). ♥

sito: http://www.baitaermitage.com/index.html

IMG_9900

Noi ci siamo stati di sera, ma dev’essere stupenda da percorrere di giorno e soprattutto il ristorante si trova su un cucuzzolo panoramico con una meravigliosa vista sul Monte Bianco (così mi hanno detto, dovrò tornare alla luce del sole). In inverno quella strada mi sembra un po’ pericolosa da percorrere se ammantata di neve e ghiaccio, ma pare che il gestore del locale organizzi, non sempre però, delle spedizioni fino a Plan Gorret da cui recupera gli avventori. A piedi invece non è fattibile, non c’è una corsia per pedoni e carrozzine, o quantomeno non l’ho vista.

In ogni caso, il locale è grazioso e accogliente, semplice, arredato con suppellettili di montagna e legno in abbondanza, ci sono due sale in cui accomodarsi.

IMG_9889  IMG_9899

Ho subito chiesto del seggiolone, e c’è, in bagno esiste anche un pianale inchiodato al muro e ripiegato, che all’occorrenza si apre e funge da superficie di appoggio per il cambio del nanetto.

IMG_9898 IMG_9897

Un menù vero e proprio per i bimbi non è previsto, ma il personale è davvero gentile e avvisando per tempo possono preparare qualcosa ad hoc. Altrimenti, la nostra solita pasta col pomodoro nessuno ce la può negare 😉

Per noi grandi le leccornie si sprecano, la polenta è deliziosa e anche le specialità della casa come la zuppa dell’eremita e gli involtini di prosciutto con fonduta e mele meritano la nostra attenzione. Esiste anche una saletta, il privè, dove si gode della massima riservatezza, essendoci soltanto un tavolo, che potete scegliere di dividere con chi volete.

il privè
il privè

Prezzi in linea con il (buon) servizio. Da riprovare.

Conclusioni 2,5 bavaglini su 5, merita la visita.

Dell’altro locale vi parlerò prossimamente! a presto!

Annunci